Forex (Foreign Exchange Market)

Forex: Il Foreign Exchange Market (Forex), dove si negoziano le valute, rappresenta il mercato più liquido come masse di negoziazione anche se non è regolamentato ma OTC (over the counter) infatti la controparte è sempre un intermediario o un broker (per questo motivo esiste solo una quotazione “denaro” ed una quotazione “lettera” e non esistono book di negoziazione se non sui mercati futures delle valute); l’operatività è attiva 24 ore su 24 ore e si possono scambiare 2 coppie di valute direttamente oppure operare tramite cross (si ricava il cambio tra due valute A/B combinando la quotazione di altri due cambi A/C e C/B tra di loro ). Il contratto standard è un lotto (100.000 unità della valuta base) ma esistono anche i mini e micro lotti (la variazione minima di prezzo è detta PIP – percentage in point), quindi si opera in leva. Le valute si dividono in: Major ($ e valuta trattata), Cross (non c’è $), Esotiche ($ e valuta poco scambiata), principali (euro-dollaro, dollaro-yen, sterlina-dollaro, dollaro-franco), commodity ($ australiano-$ usa, $ usa- $ canadese, $ neo zelandese – $ usa). Gli intermediari del Forex si distinguono in ECN (Electronic Comunication Network), che collegano il cliente elettronicamente con il mercato interbancario dei cambi dove sono presenti diversi fornitori di liquidità con cui negoziare (No Dealing Desk System); i Market Maker (fanno il mercato) operano tramite il Dealing Desk dove offrono un prezzo di domanda (Ask) ed uno di offerta (Bid) per ogni coppia di valute, facendo da controparte dei clienti e guadagnando dallo spread (differenziale) tra il denaro e la lettera (domanda ed offerta).