Sabatini (ABI) su bitcoin: preoccupati per volatilità, opacità e riciclaggio/terrorismo. Sviluppi interessanti su DLT

COMMISSIONE FINANZE – Tecnologia finanziaria, audizione Abi

Alle ore 14 del 5 dicembre la Commissione Finanze, in merito all’indagine conoscitiva sulle tematiche relative all’impatto della tecnologia finanziaria sul settore finanziario, creditizio e assicurativo, ha svolto l’audizione dei rappresentanti dell’Associazione bancaria italiana (Abi).

Bitcoin “quello che stiamo osservando non può che destare delle preoccupazioni stiamo osservando una crescita delle quotazioni  di una…”valuta”? Ci metto un punto interrogativo perché mi chiedo se una delle caratteristiche che è propria di una valuta è quella di essere uno strumento di pagamento se possa essere uno strumento di pagamento un qualcosa che ha una volatilità delle quotazioni come quella che hanno oggi queste criptovalute. Io posso accettare un rischio di  cambio limitato ma se non so se oggi incasso un bitcoin varrà domani  il 20% o il 25% in più o in meno chiaramente la certezza del metodo monetario di eseguire le transazioni commerciali viene meno e quindi a questo punto si parla di questi oggetti come forme di investimento…forme di investimento? Diciamo è il nuovo oro del mondo virtuale? Di nuovo ho delle preoccupazioni  su un mercato totalmente opaco, totalmente non regolato e quindi dove la formazione delle bolle è sicuramente possibile e con tutte le conseguenze che questo può avere. Per non parlare poi di anche di come i presidi che oggi esistono in materia di antiriciclaggio di lotta al finanziamento al terrorismo possano applicarsi in questo mondo, quindi devo dire rispetto al tema bitcoin vediamo delle criticità che ovviamente debbono essere affrontate attraverso una riflessione, uno sforzo coordinato, qui veramente a livello internazionale da parte delle Autorità e quindi in primo luogo il Financial Stability Board e gli altri così detti organismi di definizione degli standard internazionali. Non si deve però allo stesso tempo confondere il bitcoin con la tecnologia sottostante cioè quindi quella della DLT , di cui bitcoin è un’applicazione, perché invece la DLT è una tecnologia che presenta sicuramente degli sviluppi interessanti qui proprio anche ABILab sta cominciando a muovere qualche riflessione su l’utilizzo di questa tecnologia  nelle operazioni di backoffice bancarie perché sicuramente è uno strumento che può efficientare questi processi”